Sono Nadia Nardi e credo fortemente che io, insieme a voi...Siamo una forza!

Sono un'Operatrice Olistica, laureata in Scienze dell'Educazione e della Formazione e formata Teacher di Yoga della Risata presso la Laughter Yoga University.

L'universo olistico, la pedagogia e l'incontro con la risata incondizionata, sono i mondi che hanno confermato e rafforzato le percezioni che mi hanno accompagnata sin da piccola, ossia che vive una forza in ognuno di noi, un potenziale capace di elevarci e farci vivere una vita al massimo delle proprie capacità. Ciò è possibile soltanto avendo la consapevolezza che questa forza esiste. Aiutare gli altri a liberare tale potenziale è un percorso in cui credo fortemente e che conduce, inevitabilmente, verso la  felicità...

 

Credo che i propri sogni vadano tolti fuori dai cassetti e che per farlo bisogna sentirsi "liberi". Per "libertà" intendo la sensazione di avere il controllo della propria vita, della propria strada. La scuola, la famiglia, la società non ci insegnano ad essere consapevoli di ciò che siamo e nè ci guidano a diventarlo. Eppure, la forza che risiede in noi, viene sprigionata avendo la consapevolezza di ciò che siamo e di ciò che vogliamo. Andare in profondità, nella vera ricerca di se stessi, se vuoi, senza dover dare conto a nessuno, perché sei tu il re o la regina della  tua vita e sei tu a decidere quale corona farle indossare.

Lo so, costa tanto raggiungere i propri sogni, per questo li difendo io, i miei sogni....ed è quello che vorrei iniziassi a fare anche tu!

 

Ho trascorso ore, giornate intere, chiusa nella mia stanza ad ascoltare musica, meditare e scrivere la mia vision (visione), di Forza Gioia e Amore (Rock), che divenne, in seguito, la missione di tutto ciò che è il mio lavoro e la mia stessa esistenza.

Allora non ero a conoscenza che esistesse una vision, ossia che pensare ardentemente e addirittura mettere per iscritto uno o più pensieri, potesse far aumentare la possibilità di raggiungere degli obbiettivi prestabiliti.

Non è stato un caso che io sia diventata un'Operatrice Olistica, che mi sia laureata come Educatrice e che Lo Yoga della Risata sia entrato nella mia vita, spiazzandomi decisamente, liberandomi, lasciandomi andare completamente nel mio modo di essere e di affrontare il mondo.

La forza terapeutica di questa disciplina è unica. Ogni giorno mi regala benessere, energia vitale e una visione ricca di apprezzamento e gratitudine. Ogni giorno mi cura, ogni giorno rende più luminosi i miei passi. Ogni giorno mi stupisce, sempre, sempre, sempre più. Essa sa accendere la vita nei corpi sgualciti dalla sofferenza, la speranza nell'anima strapazzata dal dolore; oppure, semplicemente, migliora la qualità della vita di chi la pratica. La risata incondizionata porta inevitabilmente gioia, quella che rende gli occhi luccicanti, quella che rende il mondo più brillante, i problemi meno problemi e attira il bene nell'aria.

È una pratica che crea leggerezza (ed anche dipendenza!), come nient'altro.

Lo Yoga della risata è una vera rivoluzione.

Fidatevi di me, che sono una gran rivoluzionaria!

Sei forte, sei solare, hai talmente amore dentro che penetra nell'anima di chi ha e ha avuto la fortuna di conoscerti. Il tuo amore è come una roccia. A fianco a te ci si sente più forti, al sicuro, al riparo... Buh, non capisco, ma a fianco a te mi sento anche felice!...

Spesso ho sentito e sento ancora dirmi tali sbalorditive parole, apprezzamenti che con il tempo ho imparato a farle mie, a non respingerle più, ad ascoltarle davvero. Ad abbracciarle e ad esserne Grata.

Forse è questo che sono.

Forse è questo che gli altri vedono in me:

Forza gioia e amore rock!

...

A volte sono tutto, a volte sono niente, sono e siamo tutti (magari!) in continua evoluzione. A volte sono quello che non vorrei essere, a volte non vorrei essere altro che me stessa.

A volte mi amo, a volte mi odio (ma sempre di meno...).

Sono il fastidio che vedo riflesso negli altri, la proiezione, sono il calore del sole quando hai freddo e ti senti solo. Sono un canto di uccelli in un mattino di primavera e sono il buio della notte con le sue tenebre e paure. Sono un cerbiatto indifeso, nascosto tra fitti cespugli di un bosco insidioso. E sono il leone della foresta, il re più coraggioso e potente. Sono ciò che tu riesci a vedere. Sono dolce e poi selvaggia. Un libro aperto e poi un mistero. Sono il mio respiro, sono il mio cuore che batte, sono la risata che mi assale e non riesco a controllare. Sono la birbante dispettosa che gioca se si annoia, sono imprevedibile e mai uguale. Sono quella che sparisce per giornate intere alla ricerca del tesoro nascosto.... ritrovare se stessa...per non perdersi ancora...per amarsi di più. Sono ciò che tu vuoi che io sia, ma soprattutto, sono ciò che scelgo di essere.